Martedì, 05 Giugno 2012 13:14

Parco del Pineto, dove sono le istituzioni competenti?

Vota questo articolo
(2 Voti)
Torniamo a parlare del Parco del Pineto, che ancora una volta sale agli onori delle cronache locali e cittadine per cause poco felici.
Ieri, 4 giugno, Roma Today ha pubblicato una notizia relativa alla sentenza sullo stupro di una ragazza avvenuto durante la notte dello scorso 30 aprile, con il riconoscimento di un risarcimento di 50 mila euro in favore di Roma Capitale, che si è costituito parte civile.
A parte il fatto che Roma Capitale dovrebbe essere considerata colpevole e non vittima di questa violenza (non è forse il comune uno dei responsabili della sicurezza di un parco pubblico?), è comunque doveroso domandare che destinazione darà a questi soldi il comune, per evitare che in futuro si ripetano altri episodi del genere.

E ancora. Poiché il Presidente del municipio XVIII, rispondendo alle nostre 10 domande sul Pineto, ci ha fatto capire che, in sostanza, Roma Capitale è l'unica istituzione a non avere nulla a che fare con il parco (risposta alla domanda numero 1), perché i municipi XVIII e XIX, oltre che la Regione e l'ente Roma Natura, non si sono a loro volta costituiti parte civile? Dov'erano e a cosa pensavano mentre il processo andava avanti? Non sarebbero forse stati utili quei 50 mila euro per cercare di migliorare la vivibilità del parco? Con quei fondi si potrebbe avviare la realizzazione di alcuni dei progetti da noi avanzati: messa in sicurezza del parco con recinzione ed illuminazione, orto urbano, pulizia dei rifiuti, sistemazione dei sentieri.
Letto 787 volte Ultima modifica il Martedì, 05 Giugno 2012 13:29
Devi effettuare il login per inviare commenti