Mercoledì, 22 Agosto 2012 09:00

Ministro Ponzio Pilato

Ponzio Pilato Clini ha parlato l'altro ieri dal palco di Comunione e Fatturazione a Rimini. (http://goo.gl/js0y2)

Antefatto: il piano del Minestrone all'Ambiente per la Raccolta Differenziata a Roma, presentato appena 15 giorni fa, rimanda a fine 2016 l'obiettivo del 65% di differenziata. (http://goo.gl/J0Pu1)

L'altro ieri Clini ha messo in evidenza i gravi ritardi nella gestione dei RIFIUTI, per cui la RD nella Capitale è a un ridicolo 20%, ricordando come le istituzioni romane abbiano pilotato l'emergenza speculativa in favore della malavita organizzata. (ma il ministro ha informato la magistratura oppure sta solo giocando a freccette sui partiti davanti alle telecamere?)

Ha inoltre confermato la sentenza della Consulta per cui ogni Comune che non avrà raggiunto il 65% entro il 2012 avrà una PROROGA, ma dovrà pagare una sanzione. (indovinate chi paga?)

La risposta dell'AMA: "La raccolta differenziata nella città si attesta al 25,6%. (…) Su base annuale, la città produce circa 1.800.000 tonnellate di rifiuti. Di queste, circa 460.000 sono le tonnellate di raccolta differenziata e le restanti 1.340.000 di rifiuti non differenziati". (chissà il delirio che uscirà fuori quando si scoprirà che sono solo i Rifiuti Solidi Urbani, e che le vere quantità da smaltire sono di almeno 10 volte superiori..)

*****

Questi sopra sono i fatti di Rimini. Le domande che vengono invece in mente a noi, CITTADINI informati, ve le mettiamo qui di seguito.

AMA, visto che non circolano beni prodotti con materiali riciclati, dovrebbe SPIEGARE dove va a finire tutta questa quantità di differenziata, qual'è il ricavo dalle vendite, e come viene impiegato. Stimando solo 50 euro a tonnellata (ma i ricavi medi di mercato sono molto più alti..) si ottengono 23 milioni all'anno, che già da soli, e in un solo anno, servirebbero a realizzare 4 Centri di Riciclo modello Vedelago che andrebbero ad aggiungersi ai 4 TMB esistenti, sottoutilizzati però a produrre ECOBALLE per gli inceneritori del monopolista Cerroni.

Dovrebbe poi chiarire nei FATTI se i dati forniti da Legambiente, e in particolare le percentuali di RD indicate, corrispondono o meno a verità. Infatti TUTTI i cittadini romani confermano l'inefficacia del sistema duale attuato nella maggior parte dei municipi. AMA dice che è in via sperimentale, ma oramai sono oltre due anni che ne stanno sperimentando la totale inutilità. Chi ci guadagna a non differenziare? Perché i cittadini sono sempre più convinti che si tratti del solito Cerroni con la sua Mala-grotta? (http://goo.gl/gBDpN)

Il Ministro Clini invece, con il suo solito comodo, dovrebbe dirci come mai lo Stato non trova nessuna difficoltà a imporre ai cittadini i prelievi forzati come IVA, IMU o similari, comprese le tassazioni indirette su accise benzina, tabacchi, alcool, ecc, mentre, nonostante le Leggi vigenti, per risolvere una questione decennale come quella dei rifiuti a Roma, ma non solo, riesce ogni volta a lavarsene le mani col vecchio trucchetto della "proroga" a sbafo sempre dei cittadini. (http://goo.gl/os1md)

Grazie in anticipo ad entrambi per le risposte.

i cittadini in moVimento del roma5stelle


condividi la pubblicazione su Fb


Pubblicato in News dal Movimento
Lunedì, 06 Agosto 2012 20:09

Ultim'ora rifiuti Roma

Gira voce che domani uscirà il Piano dei rifuti per Roma… (http://goo.gl/lFUko)

Per ora pochissime anticipazioni:
1. si prevede un finanziamento di 130 milioni (!!!) da parte del Ministero dell’Ambiente per l’avvio capillare della raccolta dei rifuti “porta a porta”.
2. nel piano dei rifiuti la città è stata suddivisa in 155 ZTO. (http://goo.gl/npbZg)

Quindi in pratica, almeno per ora, l'imponente (secondo Clini), storico (Alemanno dixit) e complesso (a sentire De Santis, presidente CONAI) Piano dei Rifiuti di Roma Capitale è la FOTOCOPIA del documento programmatico della strategia RI-organizzativa prevista nel Piano Rifiuti elaborato volontariamente dai cittadini operativi del M5SRoma, reso "istituzionale" tramite la presentazione ufficiale avvenuta il 26 luglio 2011 in Consiglio e Commissione Ambiente del XVI municipio. Infatti, in funzione dell'ottimizzazione gestionale e di servizio a chiusura del ciclo dei rifiuti, il territorio del Comune era stato suddiviso in circa 190 settori, una media di 10 per municipio: (http://goo.gl/qO7GR punto 1.2).

Dopo un anno siamo lieti di constatare che il NOSTRO LAVORO viene riconosciuto ed approvato anche dal Ministro, Sindaco, Governatrice, Presidenti, ecc. Ci prendono in considerazione, ma si guardano bene dal menzionarci!

In virtù dell'obiettivo, ne siamo felici lo stesso ma già che c'erano perché copiarne solo una parte?
Se avessero considerato tutto il documento, compresi i tempi di attuazione previsti con avvio fin dallo scorso anno, le percentuali di Raccolta Differenziata ORA sarebbero ben oltre quelle previste al 50% dal Ministro Clini, calcolate alla fine dei tre cicli temporali da completarsi entro il 2014.

Ai nostri amministratori vogliamo inoltre ricordare che, oltre alle indicazioni del piano offerte dal MoVimento 5 Stelle Roma, una recente sentenza della Corte Costituzionale ha decretato l'obbligo di raggiungere entro la fine del 2012 la quota pari al 65% di Raccolta Differenziata. Ciò a Roma è possibile grazie alle modalità di differenziazione e raccolta a domicilio già consolidate in molti quartieri. Qui in poco meno di due mesi sono state raggiunte percentuali ben oltre le minime previste nel 2008. Magari significa che i romani sono pronti da tempo! (http://goo.gl/hAzrb)

Sulle previsioni di spesa invece siamo nuovamente di fronte al GRAVE RISCHIO di disperdere ulteriori risorse pubbliche a vantaggio del solito monopolista privato.... come verranno suddivisi i vari capitoli? Chi vigilerà? Chi avrà la responsabilità di come verranno utilizzati questi soldi fino all'ultimo centesimo?
Insomma, una volta tanto inizieranno a fare le cose seriamente?

Inoltre, ma non vorremmo sembrare ripetitivi, abbiamo più volte sottolineato quanto sia controproducente far credere ai cittadini che la Raccolta Differenziata comporti oneri maggiori rispetto al ciclo di raccolta / smaltimento attualmente utilizzato. (http://goo.gl/mazxW)

Riteniamo quindi necessario effettuare ORA, contestualmente alla RD, il recupero degli impianti di riciclo esistenti, unitamente alle aree dismesse di proprietà AMA, in modo da finanziare qualsiasi servizio pubblico sui rifiuti, e destinare le predette aree a Centri di Riparazione e Riuso con lo scopo di abbattere drasticamente la quantità di rifiuti da mandare a riciclo totale.

Non molliamo manco di un millimetro, compreso il fiato sul collo ai nostri governanti, infatti tutte le suddette indicazioni sono state diffuse e comunicate ANCHE alle istituzioni secondo questa recente campagna informativa rivolta a tutti i cittadini interessati al bene comune "da rifiuti a risorse": www.roma5stelle.com/sipuoesideveora

Attendiamo da troppo tempo con rinnovata sfiducia, una risposta che sappiamo bene difficilmente arriverà.

Ma soprattutto, se proprio dovete copiare, copiateci bene!!!


Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.


I cittadini in moVimento del roma5stelle

Pubblicato in News dal Movimento
Come già sapete, dopo il successone di Corcolle, domani, 12 luglio, a Bruxelles approderà un nuovo melodramma tutto italiano: la discussione sulla Petizione presentata al Parlamento europeo dai cittadini di Riano contro l'ipotesi di una discarica a Quadro Alto e Pian dell'Olmo.

È una delle ultime repliche dello spettacolo che va in scena da più di dieci anni: la danza sui rifiuti romani, il ballo al ritmo di perenne emergenza nelle colline di Mala-grotta, la discarica più grande d'Europa.

Sapete anche che, all'avvicinarsi delle elezioni, i partiti preparano dei cofanetti con la raccolta delle peggiori chiacchiere degli anni precedenti. Forse però non sapete che quest'anno, siccome non avevano manco le chiacchiere, le stanno tirando fuori tutte, e tutti insieme, all'ultimo momento.
Vogliono farle passare per novità, ma tranquilli, è il solito fracasso da inconcludenti.

Non contenti di aver terrorizzato ogni cittadino del Comune di Roma, il tormentone dei tarantolati della vecchia politica ora si balla in ogni Comune della Provincia. Hanno programmato un tour a spese dei cittadini che, nonostante spostino di continuo baracca e burattini, sta riscuotendo ovunque un pessimo incasso.

Queste le tappe già esaurite: il Sindaco balla su Pizzo del Prete. Il Presidente della Provincia cambia disco e mette Pian dell'Olmo. La Governatrice della Regione, siccome non AMA la musica classica di Villa Adriana, insiste nel danzare solo il ballo di Corcolle.

Corcolle era il ballo più fuori di testa di tutti, tanto preferito dal Prefetto che smise di fare il deejey soltanto quando l'Europa lo mandò a quel paese. Per cui adesso c'è un nuovo Commissario che ha già annunciato una coreografia più Sottile. Tutti danzeranno con l'esercito, monnezza compresa!

Ogni giorno c'è una nuova tiritera che suona "si risolve così, si risolve colà". Ma chi deve risolvere più è pagato per farlo e più, come sempre, non lo fa. Infatti, perché deve risolvere se meno lo fa e più paghi te?

Sto giochino lo conosciamo molto bene. ORA si balla da soli.

Ogni vostro RIFIUTO vi chiede di aiutarlo a diventare una vostra RISORSA: Si può e si deve ORA!

Non servono discariche e inceneritori. Serve che ognuno sia informato sulle alternative fattibili ORA, a costo zero, e che soprattutto informi a sua volta, in RETE ed ovunque può e desidera.

Sono le stesse alternative che portiamo avanti da anni in ogni comitato RIFIUTI ZERO: nello stesso tempo che serve per costruire una discarica si possono e si devono tagliare i rifiuti fino a circa il 75%. Per il restante 25%, massimo in un anno si chiude il ciclo dei rifiuti col sistema innovativo della Dott.ssa Carla Poli del Centro Riciclo Vedelago.

I rifiuti così riciclati si possono vendere e coi soldi guadagnati ci si paga gran parte del servizio.
Le bollette diminuiscono e non si distrugge nulla.

Tutto dipende dalla volontà politica. Ma se aspettiamo che i nostri amministratori facciano i nostri interessi non cambierà mai nulla perché loro fanno gli interessi di poche persone.

La volontà politica sta quindi in ognuno di noi.

Basta semplicemente informarsi, informare e partecipare. Anche semplicemente nel FARE RETE.
Su facebook abbiamo tutti centinaia di amici. Con un solo click su "condividi" li potete raggiungere in un secondo. Loro faranno altrettanto fino a informare TUTTI.

Pertanto, LA soluzione siete voi: abbiamo pubblicato una locandina da CONDIVIDERE nel web, DISTRIBUIRE e APPENDERE ovunque vogliate.

Se siete contrari a discariche e inceneritori appendetela nei vostri negozi, bar, ristoranti, e se volete organizzatevi anche sulla pagina facebook per distribuirla nelle fermate della metro, davanti ai cinema, nelle vie e nelle piazze. Ognuno può farlo!
Semplice.

p.s.: segnalate se nel vostro quartiere ci sono capannoni AMA abbandonati, o in disuso, utili per essere recuperati!

Pubblicato in News dal Movimento
Il Movimento 5 Stelle sostiene la Green Economy dal lontano 2008 e vuole ripensare il modello economico del municipio promuovendo l’uso di tecnologie innovative ed automatiche che possono accogliere l’intero processo per la raccolta differenziata di qualità di tutti i materiali provenienti da imballaggi e packaging alimentare. I rifiuti possono essere una risorsa anche per il nostro territorio. Trasformando scarti come le materie plastiche, il vetro, e l’alluminio, ridotti nei loro volumi, si può mettere in moto una filiera virtuosa. Il fedele rispetto del ciclo virtuoso permette al cittadino di risparmiare denaro e lo gratifica dell’importantissimo servizio reso all’ambiente. Per questo sabato 2 giugno, sotto il gazebo degli attivisti del Movimento 5 Stelle, al pontile di Ostia, dalle ore 18.00 fino alla 24.00, ci sarà un eco-compattatore di rifiuti (lattine, bottiglie di plastica) che rilascerà buoni spesa in convenzione con le attività della zona circostante. Invitiamo tutti i cittadini a portare le loro bottiglie di plastica o lattine al nostro punto informativo per ricevere in cambio il valore dei loro rifiuti.
Giovedì, 24 Maggio 2012 14:42

Le palle dei servizi pubblici locali

Alemanno usa il sito di informazione del Comune per farsi propaganda elettorale.

Pubblicata nel sito istituzionale di Roma la presentazione della relazione annuale 2011-2012 elaborata dall’Agenzia per il Controllo e la Qualità dei Pubblici Servizi Locali.

Dalla relazione emerge un quadro generale che stronca l'operato della giunta Capitolina, ma nella presentazione ad uso dei media e dei cittadini, in palese conflitto d'interesse, la stessa Giunta ne riporta solo le parti più positive.
Le parti, guarda il caso, favorevoli al Sindaco e al suo partito che, grazie al giovanissimo Presidente dell'Agenzia preposta al mancato controllo, vuole nascondere il totale fallimento del proprio mandato:

"Giudizio complessivo sulla qualità della vita: il voto medio assegnato nel 2012 dai romani (6,27) è il più alto tra quelli delle ultime quattro indagini."
QUALI ROMANI? Il moVimento 5 stelle a Roma conta centinaia di migliaia di sostenitori connessi in RETE, non risulta siano stati interpellati.

"Grado generale di soddisfazione nei confronti dei servizi pubblici locali: le periferie esterne manifestano disagio."
DAVVERO??? Solo le periferie?

"Trasporto pubblico: appare complessivamente migliorato."
Infatti i carri trasporto bestiame sono stracolmi di PENDOLARI esattamente come tutte le consolari sono intasate dal TRAFFICO.

Ci sarebbe da discutere parecchio anche sulle stazioni BIKE SHARING ridotte a ricovero di rottami a cielo aperto, ma lasciamo perdere. Non si può pretendere un buon servizio pubblico sulla ciclabilità da chi dice di abolire le AUTO BLU ma poi fa il contrario, specie quando ne fa un uso del tutto PRIVATO.

"Gestione rifiuti e igiene urbana: vanno meglio le cose per la differenziata, ormai al 25%, ma manca ancora molto all’obiettivo nazionale e comunitario (65%)."
In 4 anni di Alemanno un RIDICOLO aumento dello 0,52%. È praticamente FERMA al 20% dalla prima giunta dell'altro genio Veltroni.

"Altra buona notizia - a fronte però di tariffe alte e in aumento - la diminuzione del 7% dei rifiuti pro capite nel quinquennio 2007-2011."
È perché sono diminuiti salari e consumi. NON è un merito della giunta, che per la riduzione non ha fatto nulla, come per tutto il resto dove ha solo aumentato la tassa OGNI ANNO.

"La pulizia delle strade: decisamente meglio in centro storico e sulle aree frequentate dai turisti, molto meno altrove."
Infatti Roma ha smesso di essere PULITA da quando dentro al campidoglio si sono insediati i TURISTI della politica.

"Illuminazione, rete elettrica, rete idrica: l’illuminazione pubblica migliora, ma l’Agenzia suggerisce spunti di riflessione su una certa generosità dei parametri di qualità del servizio e sul fatto che i cittadini continuano a percepire, come aspetto connesso, la criticità costituita dalla sicurezza."
NO COMMENT.

"Poco da dire sul versante acqua: massimo grado di soddisfazione e sostanziale rispetto, da parte di Acea Ato2, dei parametri contenuti nella Carta dei Servizi."
La realtà è una totale INSODDISFAZIONE di avere un acqua piena di sabbia in molte aree della città, e soprattutto nel vedersi scippare un servizio pubblico primario messo in VENDITA da Alemanno in barba all'esito referendario per cui 1.200.000 CITTADINI romani ne hanno più volte chiesto il rispetto.

"Servizi sociali: asili nido. Anche qui si rileva una certa disomogeneità distributiva tra centro e periferia."
Una CERTISSIMA disomogeneità. 

"Ciò non ha impedito che l’offerta complessiva, sia pubblica che privata, riesca comunque a garantire la quasi totale copertura dell’obiettivo di Lisbona, fissato al 33% della domanda potenziale."
Se è PRIVATA non va computata nel servizio PUBBLICO a cui la relazione fa riferimento. L'obiettivo, comunque minimo, del 33% NON è quindi raggiunto, per cui si ha una quasi totale NON copertura della domanda potenziale.

"Cultura: il voto medio è 7,5, con le eccellenze del Palazzo delle Esposizioni e dell’Auditorium (entrambi a 7,8) e gli altri servizi tutti sopra il 7."
Le vere eccellenze sono il TEATRO VALLE e la SALA VITTORIO ARRIGONI, autogestite dai cittadini dopo l'abbandono della giunta e i reiterati tentativi di venderle ai privati.

"Spiccano anche le biblioteche: la frequentazione cresce più del prestito."
Infatti sono frequentate da tutti i disoccupati PRESTATI al precariato, compresi i precari del Comune di Roma a cui la giunta NON vuole rinnovare il contratto.

"Quanto a numero di visitatori, ottima anche la performance del Bioparco."
Il prossimo anno ci sarà il BOOM di visitatori. Infatti è il luogo dove verranno trasferiti tutti i politici romani IN VIA D'ESTINZIONE.

Pubblicato in News dal Movimento
Venerdì, 23 Marzo 2012 10:55

Le amministrazioni al passo del gambero

Vent'anni di isola pedonale. Qualsiasi amante di pace senz'auto potrebbe pensare: "che bello! Magari adesso ne fanno anche un altra!!" E invece no! Isola soppressa insieme ai pedoni. Spiacenti. È stata una svista. Non sia mai che ci si abitui troppo. Tutta questa mancanza di veicoli a petrolio potrebbe nuocere alla salute! Adesso rimetteranno tutto a posto, con un bel passo del gambero!

Hanno quindi deciso che a fare su e giù per la via, o a bivaccare in terza fila, saranno solo le macchinine. Torneranno le spettacolari file di brum brum coi silenziosissimi motori, gli arcobaleni di co2 per la felicità dei nostri bimbi, e soprattutto i parcheggi fin sopra a quei fastidiosissimi alberi. Anzi, toglieranno tutte le piante e ogni arredo, comprese le panchine, perché sedersi per strada è davvero una cosa di pessimo gusto!

È quel che accade al Pigneto. Ma chi ha deciso? I cittadini? No no! Hanno deciso quelli del Municipio. Quelli der Municipio? E chi sarebbero mò questi? Ma chi li conosce!! Dicono che sono i rappresentanti dei cittadini. Ah sì? E indov'è che staveno fino a ieri quanno li cittadini der pigneto se lamentaveno pe' la monnezza sulle strade, pe' li cantieri perenni della Metro C, pe' li PUP a strozzo, pe' le strade bucate, pe' li vetri rotti delle aule scolastiche, pe' la biblioteca comunale che n'se sa che fine ha fatto??

E, fanno sapere dal Comitato di Quartiere, andò stanno li 400.000 euro della Serono/Condotte, quelli che dovevano da servì proprio a riqualificà l'isola pedonale?

E già! Dove sono finiti quei soldi? Potremmo chiederlo al Presidente del Municipio. Peccato che si è dimesso proprio ieri. Pare sia sempre per colpa dell'isola. Sembra lo abbia fatto perché i suoi Consiglieri, nonostante sia il fiore all'occhiello di tutto il territorio del municipio, vanno in giro a consigliare che è un po' cattivella. Quelli del PDL ci vedono "spacciatori ad ogni angolo". Del resto se ne intendono. Infatti lo spaccio di boiate è la loro prima attività in assoluto. Si vede che vogliono eliminare la concorrenza! Comunque sia, girano delle strane sostanze. Ma i soli a farne uso stanno tutti in Municipio! In ogni angolo!! Altrimenti non si spiega che c'azzecca "l'alleggerimento del traffico veicolare coi benefici sul piano dei rifiuti". A sostenerlo, dicono "per aprire la strada alle auto", sono le mani pulite di quelli dell'IDV. Tanto pulite che hanno finalmente scoperto il "confronto dialettico". Tradotto dal politichese equivale a fare un inciucio con la Destra per demolire la Giunta a maggioranza PD-L. Quanta fatica per nulla! Non hanno proprio capito la Direzione del primo partito della Sinistra!! E sì perché gli ex comunisti non hanno bisogno di aiuto per estinguersi. Alcuni si erano persi, ma i capipartito hanno inventato una nuova bussola che funziona perfettamente. Al posto del Nord c'hanno messo la parola "Crisi", l'hanno trovata e vanno a fondo che è una bellezza!

Per completare il bel quadretto istituzionale bisogna dire che a SEL e API il tema non interessa. Ma anche questa, non è una novità.
Tutto compreso, siamo alle solite chiacchiere. Trovare qualche rappresentante politico veramente interessato al bene comune è come trovargli addosso uno straccio di buon senso. Secondo loro, per eliminare il degrado l'isola dovrà rimanere pedonale solo in alcune fasce orarie. Quindi, a meno che non vogliano aprirla al traffico quando non serve, avremo lo smog di giorno e lo spaccio la sera. In buona sostanza, e con buona pace dei trafficanti, varia il tipo di droga ma la tossicità dei politici rimane la stessa.

Ad ascoltare i cittadini sarebbe stato tutto più semplice. 
Le Forze dell'Ordine possono arrestare gli spacciatori quando gli pare. Perché non lo fanno? Quanto ci vuole ad aumentare i controlli? Stanno tutti in Val Susa?
Gli avventori lasciano i rifiuti per strada? Metti i raccoglitori per la differenziata e a chi butta a terra fai pagare la sanzione! Le leggi ci sono, perché non vengono fatte rispettare?
Fanno pipì ovunque? Metti i wc pubblici!
I camion dell'AMA non riescono a passare? Sono anni che chiediamo di avviare il Porta a Porta. Con dei mezzi più piccoli è tutto risolto, quale migliore occasione!
La movida tormenta la quiete dei residenti? E c'hanno ragione! Però, mai sentito parlare di pannelli fonoassorbenti? Per lo stesso scopo, quando applicati all'esterno, possono integrarsi con altre funzioni. Ad esempio col verde a raso o soluzioni di arredo innovative. E d'estate servono anche per l'ombreggiatura!

Quei 400.000 euro potevano essere utili per tutte queste migliorie! Perché Roma è sempre un passo indietro a tutte le capitali europee? Eppure basterebbe davvero poco!

P.s.: in realtà, state tranquilli! È stato solo uno scherzo del Consiglio del VI Municipio. Che simpaticoni!!
L'isola rimarrà così com'è. Sappiamo benissimo che è tutta una montatura per giustificare il commissariamento. Infatti, la prossima settimana va in approvazione il bilancio cittadino anche nel nostro municipio ma, gli euro so' finiti (chissà come mai !!!), e non vogliono metterci la faccia! Allora hanno escogitato la vecchia tecnica dello scarica barile: nessuna responsabilità, una bella ripulita e pronti al via per le prossime elezioni!

Peccato stavolta ci saranno anche i cittadini del MoVimento 5 Stelle. Con un dono per tutti i politici di professione: una bella V maiuscola, perché un bel Vaffanculo non si nega a nessun partito!

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

MoVimento 5 Stelle Roma
VI Municipio
Pubblicato in V Municipio
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Calendario Municipio 13

Canale YouTube Municipio 13

Commenti