Giovedì, 21 Febbraio 2013 16:32

correndo, correndo.............

correndo, correndo per cercare nuovi rappresentanti di lista
correndo, correndo per inviare le designazioni ed istruire i rappresentanti lista
correndo, correndo per organizzare gli eventi all'interno di piazza san giovanni
correndo, correndo per fare volantinaggio nelle strade del municipio e non solo
correndo, correndo per allestire la sala della sezione centrale che riceverà tutti i dati dello spoglio
correndo, correndo per rispondere ad una telefonata, ad un sms o un'e-mail
correndo, correndo per arrivare in tempo ad un evento del moVimento
correndo, correndo per non lasciare mai nulla al caso
correndo, correndo per non tralasciare alcun particolare
correndo, correndo per modificare un file dopo aver ricevuto un ottimo suggerimento
correndo, correndo per istruire tante persone sulle modalità di voto
correndo, correndo per fare campagna elettorale tra la gente
correndo, correndo per non correre a rincorrere un impegno

CORRENDO, CORRENDO.......VERSO LA DEMOCRAZIA!!!

partecipiamo al volantinaggio nel municipio

diamo la disponibilità per fare i Rappresentanti di Lista nel municipio


Pubblicato in IV Municipio
Venerdì, 01 Giugno 2012 17:51

NO parata 2 giugno

Il 2 giugno dovrebbe essere, per tutti noi italiani, la festa della Repubblica. Quella festa che corona l'unione di tante persone che hanno detto NO alla Monarchia e che hanno voluto più democrazia nella propria terra.
 
Una festa del genere dovrebbe rappresentare motivo di orgoglio e di speranza, la nostra memoria nel futuro. Come potrebbero avverarsi, in un momento così triste, tutte le condizioni prima dette se non si ha il coraggio e il buon senso di dare un altro segnale:
 
1. annullando qualsiasi iniziativa prevista per la parata, in segno di solidarietà ai territori coinvolti e in rispetto del LUTTO NAZIONALE per le famiglie colpite, che di certo non può essere negato per ragioni di fermezza e serenità contro l'unica sovranità popolare a cui un Capo di Stato deve invece, sempre saper ascoltare.
 
2. mandando i militari previsti per la parata ad aiutare la protezione civile e i vigili del fuoco che in Emilia Romagna, con tanto coraggio, stanno cercando di salvare altre vite e mettere in sicurezza gli edifici compromessi dal terremoto.
 
Come cittadini pensiamo che questo sia il modo più adatto per poterci sentire orgogliosi di essere italiani, per poter ricordare al meglio i nostri padri che hanno combattuto per ottenere quel briciolo di democrazia e libertà che oggi ci rimane e per poter sperare in un futuro limpido, nuovo, gioioso e pieno di Stelle.

i Cittadini in moVimento del roma5stelle.org
Pubblicato in News dal Movimento
Martedì, 27 Marzo 2012 18:22

ROMA DEVE ANDARE AVANTI

Roma deve andare avanti con la partecipazione e nel rispetto della volontà popolare.

La Giunta comunale, espressione del Sindaco Alemanno, ha inserito all'interno dell'approvazione del bilancio la vendita definitiva dei servizi pubblici locali ai privati attraverso la messa sul mercato della maxiholding di cui fanno parte Atac e Ama e la vendita del 21% delle quote di Acea (facendo quindi scendere il Comune al 30%).

Dopo aver utilizzato politicamente il debito ereditato dalle passate amministrazioni e aver ricevuto dal Governo negli ultimi anni diversi contributi "fuori sacco" per Roma Capitale, lo statista delle nevi vuole calpestare la volontà popolare per ripianare buchi nel bilancio corrente e quindi causati, solo per citare l'ultimo caso dei punti verdi qualità, anche da fideiussioni come quella da 400 milioni di euro firmata dal Comune per garantire a tutti i gestori un accesso agevolato al credito.

Il 12 e 13 giugno scorsi, oltre un milione e duecentomila cittadini romani, pari a più del 60% degli aventi diritto al voto (sottolineamo che l'attuale Sindaco è espressione di ben sole 700.000 preferenze) si è espresso attraverso il referendum contro la privatizzazione dei servizi pubblici locali e per una gestione pubblica del servizio idrico in cui non vi sia spazio per il profitto.
L'esito referendario è il risultato di un percorso decennale e di una straordinaria partecipazione politica dal basso. Rappresenta non solo un netto altolà alla recente farsa "tecnica" di ripianare esigenze finanziarie di un sistema ormai palesemente fallimentare, ma soprattutto un passaggio storico dove i cittadini sono tornati a esigere con estrema chiarezza il rispetto dei propri diritti e scelte in direzione dell'interesse collettivo.

Stiamo parlando di una ulteriore mercificazione dei servizi pubblici locali. Stiamo parlando dell'ennesimo proposito eversivo atto a calpestare la democrazia e la partecipazione, a cui, coerentemente con quanto ha sancito la nascita e lo sviluppo del Movimento 5 Stelle, ci opponiamo con la massima determinazione per proporre viceversa una società consapevole, frutto della reale partecipazione di cittadine e cittadini alla gestione della PROPRIA amministrazione pubblica, e che quindi renda concreto il ritiro alla politica partitocratica e clientelare di ogni delega su ciò che a tutte/i ci riguarda in quanto, come l'Acqua, è fonte della nostra VITA.

Pertanto, se ci fosse necessità di ribadirlo, confermiamo l'adesione e partecipiamo con maggiore risolutezza alla mobilitazione cittadina contro la vendita di ACEA e della città di Roma, in difesa dei beni comuni e della democrazia, promossa sul territorio romano dai comitati afferenti all'obiettivo ACQUA BENE COMUNE.

Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

Movimento 5 stelle Roma
Pubblicato in News dal Movimento
  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Calendario Municipio 6

Canale YouTube Municipio 6

Commenti